Benvenuti sul sito della Federazione Italiana di Dama. Il sito è visionabile con tutti i browser (solo se lo si visualizza con internet explorer potrebbe presentarsi qualche disallineamento a livello grafico).

Domenica 25 ottobre, in riva al mare di Reggio Calabria in una splendida sala del ristorante "La luna ribelle", si è disputata la terza tappa della Coppa Calabria itinerante, magnificamente organizzata dal padrone di casa, il candidato maestro Pino Amaretti (in foto sulla destra). La tappa odierna segue le due precedenti giocate rispettivamente a Rose e a Crotone, tutte e tre, dispute in impareggiabili location. Dopo tre giornate troviamo al comando del Primo Gruppo i crotonesi e candidati maestri Filippo Violi e Domenico Bozza (entrambi ancora imbattuti), in compagnia del maestro cosentino Senatore che ha tuttavia una partita in più. Alle spalle del folto gruppetto di testa segue il padrone di casa Giuseppe Amaretti distanziato di un punto.

Nel Secondo Raggruppamento guarda per adesso tutti dall’alto il rosetano Pino Iuele che procede di due punti la sorpresa Carminuccio Morello, rossanese doc che rappresenta la vera matricola della competizione. Il novello damista, tuttavia, può ancora sperare nel primo posto in quanto deve recuperare una gara rispetto a Pino Iuele (in foto sulla sinistra). Per il terzo posto la lotta è  ancora aperta ma ristretta al duo Pompeo Faragone-Luigi Sapia.

Tutti i concorrenti sono in lizza per un obiettivo, ovvero il primato o il podio, ciascuno, nel proprio raggruppamento. Nell’ultima tappa, in programma a Rose, sicuramente non mancheranno le sorprese e le emozioni. Il comitato organizzatore della Coppa Calabria coglie l’occasione per ringraziare l’amministrazione comunale del comune di Rose che ha ospitato la prima tappa e che sarà, appunto, la sede prescelta dell’epilogo di questa avvincente competizione damistica itinerante. A seguire la classifica generale e per Gruppo.

Classifica dopo tre tappe aggiornata con punti e partite disputate:

Violi           29 (17 partite)

Bozza         29 (17 p.)

Senatore     29 (18 p.)

Amaretti     28 (17 p.)

Scigliano    25 (18 p.)

Iuele           18 (19 p.) 1° Secondo Gruppo

Morello N. 16 (18 g.) 2° Secondo Gruppo

Sapia          12 (17 g.) 3° Secondo Gruppo

Faragone    8 (12 g.) 

Lanzino      8 (17 g.)

Morello S.  4 (12 g.)

Focà           4 (6 g.)

Si è disputato  a Lecce nel week end del 10 e 11 ottobre presso le sale del ristorante Angels la 18^ edizione del Trofeo “Coppa città di Lecce”.

Dopo tre anni di assenza ritorna la competizione damistica per eccellenza del Salento. 5 gruppi di gioco per un totale di 42 giocatori. Ben 8 le Regioni coinvolte nonostante da settimane si aveva e purtroppo si ha che fa fare con il ritorno del covid-19.

Nel 1° gruppo vince e bissa il successo dell’ultima edizione il Maestro Alessio Scaggiante di Treviso, lasciandosi dietro il Maestro Damiano Sciuto (Messina ) e il Grande Maestro e Campione italiano in carica Michele Maijnelli (Cd Aosta).

Sin da subito è stato un duello a due, tra i giovanissimi maestri Alessio e Damiano, partiti entrambi con una doppia vittoria nei primi due turni di gioco. Dopo il pareggio al 3° turno nello scontro diretto , si è deciso tutto nell’ultimo turno, dove Damiano Sciuto pareggia con Maestro Gianluca D’amato (CD Romano) mentre il Maestro trevigiano vince contro il Grande Maestro Mirco De Grandis (CD Lecce).

 

Nel 2°gruppo , il più equilibrato dei quattro, vince il Candidato Maestro Marco Battista (CD Corigliano d’Otranto) distaccando di un punto un gruppetto di quattro giocatori, dove ha visto prevalere per il quoziente il catanese Franco Mille al secondo posto, e il palermitano Severino Sapienza al terzo. 

Nel 3° gruppo la fa da padrone il catanese Salvatore Marchese Ragona del circolo damistico Svalves Etneo, alle sue spalle Stefano Vetrano (Lecce) e distaccato di un punto Giovanni Palladino di Foggia.

Nel 4°gruppo vince per distacco Dario Vitali del neo circolo damistico salentino di Corigliano d’Otranto,  e passaggio di categoria a Nazionale per il damista salentino. Alle sue spalle il trentino Paolo Pouli seguito da Attilio Berllusci di Napoli.

Nel gruppo Provinciali vince Cosimo Schirinzi (CDC origliano d’Otranto ) seguito da Maria Elena Antonacci ed Emanuele Pallara.

Durante la premiazione è stata consegnata una targa ricordo alla Signora Maria Rosaria Boemi, moglie del Grande Maestro Antonino Maijnelli, venuto a mancare il 12 settembre. Preceduta da un lungo applauso la Signora Maria Rosaria ha invitato e incitato tutti i damisti presenti a praticare per sempre questo bellissimo sport,pieno di valori e di passione , sport praticato da una vita dal Grande Maestro Antonino Maijnelli 3 volte Campione italiano. Il Grande Maestro Antonino Maijnelli e tutt’ora in testa con 4 vittorie al Trofeo “città di Lecce” 1987, 1989,1990 e 1992.

Ha diretto la gara Dario Spedicati coadiuvato dagli arbitri Selenia Ippolito e Michele Faleo.

Classifiche finali:

Gruppo Assoluto:  1°class Alessio Scaggiante (Treviso) pt 11, 2°class. Damiano Sciuto (Messina) pt 10, 3°class. Michele Maijnelli (Aosta) pt 7,49, 4°class. Mirco De Grandis (Lecce) pt 7,42, 5°class. Paolo Faleo (Aosta) pt 7,38, 6° Mario Maiello (Lecce) pt 6, 7°class Gianluca D’Amato (Roma) pt 4,28, 8°class. Carmelo Sciuto (Messina) pt 4,24.

2°Gruppo: 1° class Marco Battista (CD Corigliano d’Otranto)  pt 9, 2°class. Franco Mille (CD Svalves Etneo) pt 8,53, 3°class Severino Sapienza (Palermo) pt8,52, 4°class Filippo Violi (CD Cosenza) pt 8,51,5°class Jonathan De Vitis (Lecce) pt 8,50, 6°class. Francesco Senatore (Cosenza) pt 6, 7°class. Domenico Bozza (Cosenza ) pt 5, 8°class. Gaetano Mazzilli (Bari) pt 4.

3°Gruppo: 1°class. Salvatore Marchese Ragona (CD Svalves Etneo) pt 11; 2°class. Stefano Vetrano (Lecce) pt 9; 3°class. Giovanni Palladino (Foggia) pt 8,49,  4°class. Andrea Ria De Meis (Lecce)pt 8,48, 5°class. Giovanni Greco (Brindisi) pt 6,37, 6°class. Paolo Savino (CD San Giorgio Jonico) pt 6,36, 7°class. Giorgio Vetrano (Lecce) pt 5, 8°class. Giuseppe Abbattista (Bari) pt 3.

4°Gruppo: 1°class. Dario Vitali (CDC origliano d’Otranto) pt 14, 2°class. Paolo Pouli (Aosta), 3°class. Attilio Bellusci (ASD Immacolata-Napoli)10,75, 4°class. Carmine Morello (Cosenza) 10,69, 5°class. Marco Zappatore(CD Corigliano d’Otranto) pt 9, 6°class.Vincenzo Rizza (CD Salento) pt 8,76, 7°class. Domenico Idolo ( ASD Immacolata-Napoli) pt 8,68, 8°class. Maurizio Capone (Lecce) pt 8,61, 9°class.Andrea Peirano(Aosta) pt 8,59 , 10°class. Andrea Ungaro (CDC origliano d’Otranto) pt 7,58, 11°class Luigi Sapia (Cosenza) pt 7,57, 12°class. Rebecca Murra (Lecce) pt 6, 13°class. Michele Lanzino (Cosenza) pt 4, 14°class. Emanuele Danisio (Lecce) pt 2.

Gruppo Provinciali : 1°class. Cosimo Schirinzi (CDC origliano d’Otranto) pt 8 , 2°class. Maria Elena Antonacci pt 7, 3°class. Emanuele Pallara (Lecce)  pt 5, 4°class. Gabriele Rizzo (Lecce) pt 4, 5°class. Loredana Mille (CD Svalves Eteneo) pt 3,21, 6°class. Anna Brescia pt 3,13 (CD Salento).

Campionato Regionale Lombardo di dama Internazionale a Lurano (BG) sede del circolo locale. Per tutta la giornata ci siamo sentiti dei prediletti, in pieno periodo "maledetto covid", abbiamo avuto l'onore di poter giocare a dama e fare una bella competizione divertendoci , sempre nel rispetto del regolamento Covid impartito dalla FID. Non e' stato cosi per tante altre discipline sportive meno fortunate, bloccate dai decreti.

La gara e' stata diretta dall'arbitro provinciale Diano Diana del circolo di Romano di Lombardia (BG) coadiuvato da Gimpaolo Ciccone, papa' del giocatore Mattia, che promette di essere anche lui un ottimo arbitro. Nonostante per entrambi fosse la prima esperieza in autonomia, hanno dimostrato una lodevole dimestichezza e padronanza. Complimenti.

Arriviamo alla gara ed iniziamo subito a parlare di Marco Munaretto che nel secondo gruppo sfoggia una prestazione maiuscola infilando 5 successi su 5 partite. Marco, avvicinatosi alla dama solo da pochi mesi, ha messo al tappeto giocatori esperti e navigati come Feliciani Carlo, Guizzardi Gianluca e Spazzini Elia.

Niente male per un principiante! e pensare che dopo averlo portato a fare due campionati italiani, prima a Cascia e poi a Chianciano Terme, da poco ultimati,  il suo punteggio Elorubele era crollato e si trovava all'ultimo posto in tutta Italia, il che mi aveva fatto pensare di aver un po' esagerato nel lanciarlo nella mischia. Ma dopo questa prestazione sono sempre piu' convinto che il lavoro e il scrificio alla lunga paga!! ELO +746!

A contrastare Munaretto, Carlo Feliciani, che dopo tre partite si trovava a punteggio pieno assieme a Marco, poi le ultime 2 gli sono state fatali, bravo lo stesso . Mattia Ciccone porta a casa la sua seconda coppa arrivando secondo assieme a Guizzardi Gianluca e appunto Feliciani. Bravi tutti!

Nel primo gruppo vince il sottoscritto con un punto di vantaggio sull'inossidabile Signorini  Diego 2°. 3° il sempre piu' sorprendente (ma ormai nenche tanto) Cicchirillo Loris, che si prende il lusso di impattare con il sottoscritto, Bravo! Sotto le aspettative Nicola Gioffre', solo 4° dopo la recente vittoria ai Campionati Italiani veterani Lampo; mentre buona prestazione di Guizzardi Matteo. Chiude Manzana Luca che si toglie la soddisfazione di pareggiare con il Maestro Signorini.

Non ci possiamo dimenticare di ringraziare il padrone di casa Massimo, che oltre ad accoglierci, ci ha preparato ed offerto un pranzo coi fiocchi oltre che giocare e far parte del secondo gruppo. Grazie a Massimo! ed alla prossima. speriamo senza Covid!

Presso i locali dell'Oratorio "San Paolo" di Nuoro il 18 ottobre si è svolto il 15° Campionato Regionale 2020 di Dama Internazionale.

Hanno partecipato al Campionato dieci giocatori inseriti in un gruppo unico e cinque ragazzi nel gruppo a loro dedicato.

All'arrivo dei concorrenti l'organizzazione, in applicazione del protocollo sanitario Fid. Anti Covid, ha proceduto alla misurazione della temperatura, alla distribuzione della visiera di gara e  igienizzante e alla registrazione dei partecipanti e accompagnatori.

Ha coordinato il tutto la Vicepresidente Angela Lutzu del ASD San Paolo, coadiuvata da Maria Grazia Lutzu e a Antioco Nurchis.

Nel gruppo unico ben quattro donne, mentre nel gruppo ragazzi, una sola ragazza.

Ha diretto la manifestazione il Direttore di Gara Gabriele Atzeni.

La classifica vede al primo posto Giuseppe Secchi con 10 punti, al secondo posto Michele Congiu con punti 8 e al meritatissimo terzo posto la sorprendente Valeria Contu con 6 punti. Nel gruppo ragazzi vittoria di Jacopo Settanni con 7 punti a cui segue Luciano Pische con 6 punti e terzo Luca Argiolas tutti del ASD San Paolo.

Un sentito ringraziamento a tutti i partecipanti, agli accompagnatori ed agli organizzatori della manifestazione, come sempre impeccabili per cortesia.

Si è svolta domenica scorsa, 20 settembre, la seconda edizione della gara Itinerante, dedicato alla memoria di Margherita Massignani e Valerio Altini.

La gara, svolta quest’anno a Malo (lo scorso anno si è tenuta ad Isola Vicentina) si è disputata nel Palazzetto dello Sport della cittadina vicentina. Il pieno rispetto delle norme anticovid-19 e la precisione con la quale è stato seguito il protocollo FID anti contagio, ha creato un clima sereno, senza alcun tipo di difficoltà. Ad aprire ufficialmente la gara, sono intervenuti il Sindaco di Isola Vicentina, dott. Francesco Ganzo e l’Assessore allo Sport, dott. Francesco Castagna il quale ha partecipato anche alla cerimonia di premiazione.

Sotto la supervisione del Direttore di Gara, Dino Bellin, coadiuvato dall’ arbitro Sergio Garbin (anche organizzatore dell’evento), i damisti partecipanti (ben 123) sono stati divisi, in base al loro punteggio ELO, in 6 gruppi (in foto il podio del gruppo Assoluto).

Molte le autorità presenti alla premiazione: oltre al Presidente FID, Carlo Bordini e al già citato Assessore Castagna, sono stati presenti l’Assessore delle Associazioni di Isola Vicentina, Nerina Lago, l’Assessore allo Sport del comune di Schio Aldo Munarini e il Delegato Provinciale CONI Vicenza, Giuseppe Falco.

Da segnalare, due iniziative prodotte al momento della premiazione: il gruppo Junior è stato premiato dai GM° presenti alla manifestazione con il sottofondo dell’Inno Nazionale. I damisti “non a podio” degli altri gruppi hanno ricevuto, invece, il loro premio dalle allieve della Scuola di Pattinaggio di Marisa Massignani (sorella di Margherita) nell’ambito dell’iniziativa “Lo Sport aiuta lo sport”.

 

Di seguito, i risultati completi:

TAGS: , ,

Sabato 12 e domenica 13 settembre 2020, presso gli ampi e funzionali locali del Ristorante-Pizzeria “Holiday” di Adrano (Catania), ha avuto luogo la terza edizione del Torneo “San Nicolò Politi”, gara nazionale di Dama Italiana valevole 100% per la Classifica ELO e per la Coppa Italia Tre Stelle FID, organizzata da Giuseppe Signore, Presidente del locale Circolo Damistico “Svalves Etneo”, con la fattiva collaborazione del “Molino Lazzaro” di Adrano.
Il torneo, dedicato al patrono e protettore della cittadina di Adrano, sita alle pendici dell’Etna, ha visto la partecipazione di 46 damisti provenienti da varie regioni italiane, suddivisi in quattro gruppi, più un ulteriore gruppo di 9 esordienti, sotto la direzione di gara di Salvatore Laganà, collaborato dagli arbitri Benito Cataldi e Angelo Caudullo. 
Nonostante le numerose defezioni della vigilia e le disposizioni per il contrasto e contenimento del virus SARS-CoV-2, che hanno fortemente caratterizzato questa edizione del Torneo, l’evento ha saputo comunque regalare ad agonisti e appassionati le intense emozioni dei grandi appuntamenti damistici.
Il Torneo è stato vinto dal GM° Mirco De Grandis dell’A.S.D. Dama Lecce, il quale si è imposto sugli altri contendenti con un finale di 11 punti. Alle sue spalle, con 10 e 8 punti, si piazzano il M° Damiano Sciuto e il M° Carmelo Sciuto, rispettivamente figlio e padre, in forza al Circolo Damistico DLF di Messina.
Nel 2° gruppo si afferma con 11 punti il M° Giuseppe Chiofalo del Circolo Damistico DLF di Messina. Posto d’onore per il CM° Francesco Furnò del Circolo Damistico “Giuseppe Ragazzi” Gravina di Catania, che con 10 punti prevale per quoziente sul CM° Franco Mille del locale Circolo “Svalves Etneo”.
Grande equilibrio nel 3° gruppo, con la vittoria per quoziente del M° Severino Sapienza del Circolo Damistico Palermitano, che prevale con 12 punti sul CM° Mario D’Amico del Circolo Damistico “Giuseppe Ragazzi” Gravina di Catania e sul compagno di circolo CM° Giuseppe Guido Messineo. 
Podio interamente rosa nel gruppo dei provinciali, con la netta affermazione della giovanissima Sara Miano, donna migliore classificata nel Torneo, appartenente al Circolo Damistico “Paolo Ciarcià” di Canicattini Bagni (Siracusa), che con 13 punti si impone sulle padrone di casa Loredana Mille e Nicoletta Francesca Puleio, rispettivamente a 11 e 10 punti.
Infine, nel torneo esordienti si aggiudica la vittoria Giuseppe Signore, nipote di Giuseppe Signore senior.
A conclusione della manifestazione ha avuto luogo la cerimonia di premiazione, presieduta dal Consigliere Nazionale FID Massimo P. Ciarcià, dal Delegato Regionale Sicilia Severino Sapienza e dall’Assessore all’Istruzione, Sport, Spettacolo e Turismo del Comune di Adrano, prof.ssa Anna Rita Marcellino. Quest’ultima, piacevolmente colpita tre anni or sono dal movimento damistico adranita, una realtà da essa definita "bellissima", ritiene da insegnante l’educazione sportiva "il braccio destro della scuola" ed in particolare le qualità offerte dal nostro sport della mente come ulteriore valore aggiunto.
L’Assessore, nel ringraziare il Patron della manifestazione Giuseppe Signore, ha quindi ribadito l’apprezzamento dell’amministrazione comunale nei confronti delle molteplici iniziative proposte nel territorio, complimentandosi per l’ottima organizzazione dell’evento, principale appuntamento damistico siciliano. 

Christian Citraro

TAGS: , ,

Domenica 6 settembre 2020, presso i locali del Circolo "Dama e Scacchi" di Palermo, si è svolto il XIV Memorial Interregionale "Biagio Lo Porto" di Dama Italiana.
La gara ha visto la partecipazione di 14 damisti, suddivisi in due gruppi articolati su 7 turni di gioco, sotto la direzione di gara di Benito Cataldi, coadiuvato dall’arbitro Domenico Alioto.


Il torneo è stato vinto dal M° Santo Lo Galbo del "Circolo Damistico Palermitano", con 9 punti. Posto d’onore, con 8 punti, per il M° Sebastiano Greco del Circolo "Paolo Ciarcià". Terzo posto per il M° Leonardo Stira del "Circolo Damistico Palermitano", con 7 punti.


Nel 2° gruppo netto predominio del CM° Maurizio Cappellini del "Circolo Damistico Palermitano", con 10 punti. Alle sue spalle si piazzano due compagni di circolo, il CM° Giuseppe Guido Messineo ed il N.le Italo Marco, rispettivamente con 8 e 7 punti. 


Al termine della giornata ha avuto luogo la cerimonia di premiazione, presieduta dal Delegato Regionale Sicilia Severino Sapienza.


Ci ha lasciati il Grande Maestro Antonino Maijnelli, vicino al suo 89° compleanno.

L'ottimo giocatore di Messina vinse il titolo italiano assoluto di dama italiana per 3 volte, nel 1965, 1966 e 1989.

Nella foto accanto, lo vediamo assieme al figlio Michele Maijnelli, a sua volta Grande Maestro e campione italiano assoluto in carica di dama italiana dopo il titolo vinto lo scorso anno, proprio a trent'anni dalla vittoria del papà Antonino.


Signore nella vita e sulla damiera, “padre d’arte”, la sua classe cristallina lo pone tra i miti del damismo italiano, non solo per i risultati ma anche per la lunga carriera di altissimo vertice!


L'intera Federazione porge le più sentite condoglianze a Michele, alla famiglia ed agli amici tutti.

 

Continua con il DamaSport n. 3/2020 la pubblicazione sul sito del nostro periodico. Buona lettura!
Attachments:
Download this file (damasport3.pdf)damasport3.pdf[ ]9247 kB

Presso i locali dell'Oratorio "San Paolo" di Nuoro il 6 settembre si è svolto il 48° Campionato Regionale 2020 di Dama Italiana.

Il Campionato, precedentemente previsto nel mese di marzo a Elmas (CA) è stato sospeso a causa del lockdown determinato dal tristemente noto "corona virus" che ha coinvolto praticamente tutta l'attività damistica nazionale.
I dirigenti locali sardi hanno atteso pazientemente indicazioni dalla direzione Nazionale Fid che finalmente a Luglio, grazie alla predisposizione del protocollo sanitario e alle migliorate condizioni sanitarie permettevano la ripresa dell'attività, purtroppo si è dovuto prendere atto che i locali di Elmas, non sono più disponibili.

Corre in aiuto, l'instancabile e generoso (sono Wolf, "risolvo problemi!", mitico personaggio del film "Pulp Fiction") Antioco Nurchis, presidente del ASD San Paolo coadiuvato da Angela Lutzu, che subito si sono resi disponibili organizzando a Nuoro il campionato e consentendo anche la contestuale assemblea regionale elettiva istruttori e atleti Fid 2020.
Alle ore 8,15 arrivano i partecipanti e gli accompagnatori a cui vengono misurata la temperatura, fornito il flaconcino sanificante, visiera da gioco, mascherina e registrati nell'apposito modulo per le potenziali successive comunicazioni, il tutto grazie al materiale inviato dalla Federazione.
La manifestazione si è svolta con grande serenità e tutti i concorrenti pur nell'anomala condizione di gioco che imponeva l'uso della visiera, non ha registrato alcuna forma di anarchismo e tutti hanno seguito le indicazioni del severo Direttore di Gara Gabriele Atzeni.
I 14 concorrenti (di cui tre atlete) sono stati suddivisi in due gruppi e nella classifica finale ha visto prevalere nel primo gruppo il maestro Giuseppe Secchi con 9 punti sul secondo Giuseppe Diana con punti 6, mentre nel secondo gruppo Pietro Vistosu con 9 punti sul secondo Dino Dal Molin con 7 punti.
Come da tradizione barbaricina, il pranzo organizzato nell'intervallo di gara è stato generoso; Meno male che mancava un solo turno nel pomeriggio e la classifica era sostanzialmente già definita.
Un sentito ringraziamento a tutti i partecipanti ed agli organizzatori per la cortesia e ospitalità.

Di seguito i risultati completi:

Assoluto: 1° Giuseppe Secchi (A.S.D. CD Sanluri, Medio Campidano) p. 9,39; 2° Giuseppe Diana p. 6,24; 3° Francesco Sanna p. 6,18; 4° Pietrangelo Farina p. 3,21; 5° Michele Congiu p. 3,9/-; 5° Giovanni Porcu p. 3,9/-

2° gruppo: 1° Pietro Vistosu (A.S.D. CD Sanluri, Medio Campidano) p. 9,29.52; 2° Dino Dal Molin p. 7,26.28; 3° Fabio Deiana p. 7,21.18; 4° Pasqualino Porcu p. 6,28.28; 5° Gianmaria Bellu p. 5,24.10; 6° Angela Lutzu p. 4,25.4; 7° Monica Murgia p. 2,23.0; 8° M. Grazia Lutzu p. 0,24.0