Benvenuti sul sito della Federazione Italiana di Dama. Il sito è visionabile con tutti i browser (solo se lo si visualizza con internet explorer potrebbe presentarsi qualche disallineamento a livello grafico).

Roma, 11. novembre 2020

Prot. FID 1035/2020

 

Cari amici damisti,

ad ulteriore chiarimento di quanto già diramato precedentemente sul sito federale e al fine di fugare ogni minimo dubbio sulla regolarità dello svolgimento della imminente Assemblea Nazionale Ordinaria (elettiva) FID del 14 novembre 2020, si ribadisce che è consentita la partecipazione alle assemblee elettive e gli spostamenti extra/infra comunali/regionali a tutti coloro che sono impegnati nelle sessioni elettive quali convocati aventi diritto al voto o ai loro delegati, così come confermato ancora ieri (10/11/2020) dal Capo Dipartimento per lo Sport Dott. Giuseppe Pierro.

 

In riferimento alle preoccupazioni e ai dubbi espressi ed inviati per mezzo pec alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per lo Sport da un nostro tesserato, lo stesso dottor Pierro tiene a precisare che la risposta data riguardava l’attività sportiva e non quella Assembleare elettiva.

 

Il Segretario Generale

Giuseppe Secchi

TAGS:

Roma, 9 novembre 2020

Prot. FID 982/2020

27^ Assemblea Nazionale Ordinaria – punto 2 dell’O.d.G

Chiarimenti sui dati dei Bilanci programmatici d’esercizio

 

Con riferimento alla prossima Assemblea Nazionale ed in particolare al punto 2) Relazione del Presidente federale uscente - Verifica dei Bilanci programmatici d’esercizio e di indirizzo prossimo quadriennio;

stante la necessità di contingentare, ove possibile, i tempi assembleari, si chiede agli aventi diritto di voto, di far pervenire entro il 12.11.2020, alla Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. eventuali richieste di chiarimento in merito ai bilanci consuntivi FID dal 2016 al 2019, pubblicati sul sito federale.

Cordiali saluti.

Il Segretario Generale

Giuseppe Secchi

 

Cari Amici Damisti,

facendo seguito alla comunicazione del 30 ottobre 2020, relativa allo svolgimento dell’Assemblea Nazionale Ordinaria (elettiva) FID, ed al DPCM del 3 novembre 2020, la FID ha prontamente interpellato il CONI che ha ribadito quanto già rappresentato e condiviso con il Dipartimento per lo Sport presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

È stato confermato che ai soli fini dell'applicazione delle norme emergenziali in vigore, infatti, le FSN/DSA/EPS/AB possono essere considerate al pari delle Pubbliche Amministrazioni, così da potergli applicare la deroga "per motivate ragioni" prevista per le riunioni delle p.a. ed evitare così il ricorso alla c.d. "modalità a distanza".

Si evidenzia che anche alla luce del nuovo DPCM del 3 novembre 2020, così come confermato dal Dipartimento per lo Sport, saranno consentiti gli spostamenti extra/infra comunali/regionali con mezzi propri o di trasporto pubblici per tutte le persone fisiche impegnate nelle sessioni assembleari elettive quali convocati aventi diritto al voto o loro delegati.

Cari Amici Damisti,

in questi giorni diversi di voi hanno chiesto notizie in merito allo svolgimento dell’Assemblea Nazionale Ordinaria FID, anche alla luce del perdurare dell'emergenza epidemiologica ancora pienamente in atto, e delle norme recentemente emanate.

La FID, immediatamente dopo il DPCM del 18 ottobre 2020, ha chiesto chiarimenti al CONI che anche dopo il DPCM del 25 ottobre 2020, ha chiarito che “L'attuale legislazione di urgenza emanata dal Governo in materia di contenimento del contagio consente lo svolgimento delle assemblee federali anche alla luce di una interpretazione delle norme in vigore fornita, su richiesta del CONI, in data 21 ottobre u.s. dal Dipartimento per lo Sport presso la Presidenza del Consiglio dei ministri.”

Si può leggere infatti che …“tutte le cerimonie pubbliche si svolgono nel rispetto dei protocolli e linee guida vigenti e a condizione che siano assicurate specifiche misure idonee a limitare la presenza del pubblico; nell’ambito delle pubbliche amministrazioni le riunioni si svolgono in modalità a distanza, salvo la sussistenza di motivate ragioni; è fortemente raccomandato svolgere anche le riunioni private in modalità a distanza.”

“Ai soli fini dell'applicazione delle norme emergenziali in vigore, infatti le FSN/DSNEPS/AB possono essere considerate al pari delle Pubbliche Amministrazioni, così da potergli applicare la deroga "per motivate ragioni" prevista per le riunioni delle p.a. ed evitare così il ricorso alla c.d. "modalità a distanza”.

Il CONI, inoltre, sottolineato che la stessa autorità di Governo, con nota ufficiale in data 2 settembre 2020, ha confermato la necessità per tutti gli organismi sportivi (FSN/DSA/EPS/AB), nonché per lo stesso CONI, di dover effettuare tutte le assemblee elettive nei termini ordinariamente previsti.

“Ad oggi, dunque, le assemblee elettive federali possono” – e quindi di fatto se già convocate devono – “essere tenute nelle date previste secondo le indizioni e le convocazioni già deliberate”

Ovviamente la raccomandazione per tutti è quella di porre la massima attenzione ed il massimo rigore nel rispetto dei protocolli e delle linee guida vigenti e a condizione che siano sempre rispettati il distanziamento sociale, le precauzioni igienico sanitarie ed il costante utilizzo obbligatorio dei dispositivi di protezione individuale (DPI).

È parimenti ovvio che eventuali successivi inasprimenti delle previsioni attualmente vigenti andranno valutate ed applicate con medesimo rigore e rispetto.

Un abbraccio damistico.

 

Il Presidente FID                                                                                                          Il Segretario Generale FID

Carlo A. Bordini                                                                                                                   Giuseppe Secchi

TAGS:

Roma, 26/10/2020

Prot. n. 896/2020

DPCM 24 Ottobre 2020: disposizioni riguardanti l’attività damistica

Con DPCM del 24 ottobre 2020, pubblicato il 25 ottobre sulla Gazzetta Ufficiale, sono state emanate nuove disposizioni volte a contenere il diffondersi dell’epidemia COVID-19.

Le recenti disposizioni modificano in parte quelle dei precedenti DPCM (che avevano lasciate inalterate le possibili attività per le discipline sportive “non di contatto” come la dama) ed introducono alcune nuove restrizioni in merito allo svolgimento dell’attività damistica.

L’art. 1 comma 9 lett e) del DPCM 24 ottobre 2020 infatti stabilisce che: “... restano consentiti soltanto gli eventi e le competizioni sportive, riconosciuti di interesse nazionale, nei settori professionistici e dilettantistici, dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali, all'interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse ovvero all'aperto senza la presenza di pubblico, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva; le sessioni di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, degli sport individuali e di squadra partecipanti alle competizioni di cui alla presente lettera sono consentite a porte chiuse, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva;“

Pertanto, tutte le manifestazioni sportive (individuali e a squadre) riconosciute di interesse nazionale dalla F.I.D. (o dagli EPS che abbiano uno specifico settore per la disciplina della Dama), possono disputarsi regolarmente nel rispetto dell’applicazione del protocollo FID anti-covid approvato dalla Federazione e senza la presenza di pubblico.

TAGS: