Benvenuti sul sito della Federazione Italiana di Dama. Il sito è visionabile con tutti i browser (solo se lo si visualizza con internet explorer potrebbe presentarsi qualche disallineamento a livello grafico).

Si è tenuto domenica 1° maggio come oramai da 39 edizioni il Torneo Nazionale di Dama Italiana “Città di Pordenone – memorial Mauro”; anche per questa edizione come per lo scorso anno grazie alla collaborazione con l’Associazione Festa in Piassa che ha messo a disposizione l’ampia tendostruttura.

Buona e notevole l’affluenza dei giocatori e soprattutto ampio il panorama delle regioni di provenienza tanto da premiare come giocatori più lontani addirittura una coppia: DE VITIS Jonathan e CALÒ Teresa del Circolo Damistico di Lecce.

34 i giocatori partecipanti nelle categorie superiori e ben 8 giovanissimi giocatori nella categoria giovani; giovani alle prime esperienze ma che si sono subito ben dimostrati attenti osservatori “curiosando” nei tavoli delle categorie superiori per rubare magari qualche trucco o “gioco”.

Il prossimo anno ci sarà la 40^ edizione e gli organizzatori, il DAMA Club Pordenone già sta lavorando per far sì che per festeggiare questo incredibile traguardo, la manifestazione possa essere un ulteriore successo premiante oltre quarant’anni di attività del sodalizio cittadino.

Di seguito i risultati completi:

Assoluto: 1° Andrea Candoni (A.S.D. CD Gemonese, Udine) p. 8,32; 2° Clemente Trevisan p. 6,29; 3° Sandro Chieregato p. 6,23; 4° Romeo Patatti p. 6,20; 5° Giovanni Chinellato p. 3,8; 6° Paolo Moscheni p. 1,6.

2° gruppo: 1° Francesco Militello (A.S.D. CD Novarese, Novara) p. 7,32; 2° Otello Marini p. 6,28; 3° Jonathan De Vitis p. 6,23; 4° Mariano Dall’Asta p. 5,22; 5° Faustino Viotto p. 4,18; 6° Gianfranco Menapace p. 2,11.

3° gruppo: 1° Nunzio Gaglio (A.S.D. Dama Mori, Trento) p. 8,40.54; 2° Andrea Zanon p. 8,34.39; 3° Marco Dossi p. 7,42.50; 4° Alessandro Carraretto p. 7,37.37; 5° Giancarlo Burchiellaro p. 7,34.33; 6° Fabio Bassanello p. 7,31.32; 7° Gabriele Cappelletto p. 5,37.32; 8° Antonio Palmieri p. 4,35.20; 9° Armido Zangrando p. 4,33.21; 10° Matteo Zabai p. 3,37.12.

4° gruppo: 1° Riccardo Carraretto (A.S.D. Damasport Roncade, Treviso) p. 10,39.63; 2° Emilio Nadal p. 8,40.49; 3° Remigio Bonaldo p. 7,44.48; 4° Renato Cervellin p. 7,44.47; 5° Thomas Minatel p. 7,38.39; 6° Giorgio Pillosio p. 7,33.31; 7° Luciano Marsilli p. 7,29.25; 8° Loris Berengan p. 5,39.21; 9° Adriano De Franceschi p. 5,33.18; 10° Loris Scaggiante p. 4,30.16; 11° Andrea Tuveri p. 3,30.13; 12° Teresa Calò p. 2,33.6.

Esordienti (non tesserati): 1° Corrado Moscatello (Non Specificata) p. 10,28.56; 2° Denis Hoxhaj p. 8,25.30; 3° Carmen Lo Licco p. 7,21.17; 4° Gabriele Hasameni p. 5,29.15; 5° Matilda Vortali p. 4,27.4; 6° Andrea Molinaro p. 4,25.4; 7° Emma Bortolussi p. 2,23.0; 8° Marta Bacchet p. 0,22.0.

Lunedì 25 aprile si è alzato il sipario sulla Quarta edizione della Coppa Calabria, competizione itinerante incentrata sullo sport della mente per antonomasia, la dama. Ai nastri di partenza molti bravi giocatori calabresi che hanno incrociato pedine e dame a Rossano.

La città jonica, infatti, ha ospitato la prima tappa di quello che ormai è diventato un appuntamento fisso per gli appassionati delle 64 caselle. Quest’anno la grande novità è rappresentata dalla partecipazione straordinaria di un giocatore tesserato fuori regione. Stiamo parlando del forte Regionale Attilio Bellusci, proveniente da Napoli, che indossa in questa kermesse sportiva i panni inconsueti del damista “straniero”. Una novità assoluta che impreziosisce e dà ancora più lustro all’evento.

La gara si è disputata nuovamente presso l’agriturismo Armania sotto l’attenta direzione dell’organizzatore di tappa Nuccio Morello, che ha predisposto per l’occasione un’accogliente sala per giocare e effettuare la pausa pranzo. Dalla logistica alla parte tecnica il passo è breve, e per quel che riguarda la prima giornata, segnaliamo una coppia al vertice, Violi-Senatore, che dopo sei turni comanda a punteggio pieno la classifica provvisoria nel primo Gruppo. Va rimarcato, tuttavia, un leggero vantaggio per il Candidato Maestro pitagorico che precede il Maestro cosentino per quoziente. Alle loro spalle si colloca il Nazionale Nunzio Dodaro che supera di una sola lunghezza il roccioso Candidato Maestro Giovanni Maida.

Nel Secondo Raggruppamento risuona un nome in particolare, quello di Pino Morelli, una vecchia conoscenza del bruzio che torna in auge dopo 15 anni lontano dai tavoli da gioco. Una pausa lunghissima che pare non avere intaccato di una virgola le qualità tecniche e tattiche del roccioso Nazionale. Un poderoso bagaglio di esperienza che sta valendo a Morelli il primo posto davanti al padrone di casa Morello e ad altri validi avversari, quali Espedito Schiattarella, Michele Lanzino e Francesco Papaianni, per quest’ultimo, in particolare, si tratta di un vero e proprio esordio assoluto in una competizione damistica ufficiale.

Si coglie l’occasione per formulare un caloroso in bocca al lupo al neo tesserato Provinciale residente a Piane Crati in provincia di Cosenza. Archiviata la prima tappa, il prossimo appuntamento è adesso programmato per il 29 maggio con la gara in previsione, presumibilmente, nel comprensorio crotonese.

DOMENICA 24 APRILE
VENETO. GIOCHI GIOVANILI SCOLASTICI 2022
     
 
San Zenone degli Ezzellini collocato alle pendici del Monte Grappa è un comune di 6.000 abitanti con territorio pianeggiante a nord e a sud, ma al centro è attraversato da una serie di modesti rilievi, ultime propaggini dei colli Asolani.
 
Qui si è svolta la selezione Regionale per la 32° Finale Nazionale dei Giochi Giovanili Scolastici di Dama che si svolgeranno a Chianciano Terme (SI) dal 13 al 15 Maggio 2022.
 
Ospitati dall’omonimo Istituto Comprensivo si sono confrontati, con moltissimo entusiasmo, 39 piccoli Atleti in 4 Tornei, 2 di Dama Italiana e 2 d’Internazionale rispettivamente per le Elementari e per le Medie.
 
L’organizzazione e la direzione sono state affidate al Professore, nonché componente del Comitato Regionale Veneto FID, sig. Lucio Marcon che, coadiuvato dalla Maestra Sandra Zanetti e dai due Arbitri e Delegati Provinciali Sonia Garbin del Circolo Rizzi e Loris Scaggiante del Circolo Dama Sport Roncade, ha gestito il tutto in modo impeccabile.
 
Quattro saranno le squadre che rappresenteranno il Veneto nella Finale Nazionale ed alle quali auguriamo il nostro fortissimo in Bocca al Lupo.
 
Coppe, Medaglie, Damiere didattiche, Opuscoli di Dama Italiana, Opuscoli di Dama Internazionale e Biscotti della “Loison Pasticceri dal 1938” sono stati distribuiti a giocatori ed accompagnatori.
 
Si ringraziano tutti i genitori per la loro nutrita partecipazione e per la paziente attesa visto che non sono potuti entrare nel “Campo di Gioco” per vedere i loro figli alle prese con le pedine.
TAGS:
Si informano i damisti che nell’ambito del progetto “Andiamo a dama con la salute”, approvato da Sport e Salute SpA, nei giorni 14 e 15 maggio, a Chianciano Terme (SI), in occasione delle XXXII Finali Nazionali dei Giochi Giovanili Scolastici di Dama, presso il Grand Hotel Capitol, Viale della Libertà, 492, il dott. Renato Capurro (Medico Specialista in medicina dello Sport) con la collaborazione della dr.ssa Gloria Costanzo (fisioterapista), effettuerà per gli atleti che lo vorranno, senza spese a loro carico, una Valutazione clinica generale, eventuale Ecg a riposo; una Valutazione Posturale ed un consulto motorio/nutrizionale, per un corretto stile di vita abbinato allo sport basato sul movimento e un’alimentazione sana e bilanciata.
Si invitano i damisti a segnalare a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. tempestivamente le loro richieste di visita, al fine di poter calendarizzare tutti i consulti.
 
Il Presidente e il Consiglio Federale unitamente alla Segreteria Nazionale della FID colgono l'occasione per augurare una felice e serena Pasqua!
 
TAGS:

Dall'1 al 3 Aprile 2022 si è svolta, presso la fiera di Bologna, la 16ª edizione di "Liberamente", il Salone del tempo libero, del divertimento, dello sport e della vita all’aria aperta.

La sezione Emiliano-Romagnola della Federazione Italiana Dama, si è unita, su invito del CONI, alle 28 Federazioni Sportive affiliate e i 6 Enti di Promozione per animare il CONI SPORT VILLAGE, un luogo presso il quale i visitatori della fiera hanno provato a cimentarsi in varie discipline sportive.

Il team Emiliano Romagnolo della FID, composto da Mirella Zappalà, Ettore Pazzi, Giuseppe Paretti, Eliezer Ferrieri, Vittore Rescazzi e Arnaldo Colonna ha garantito una presenza costante allo stand per offrire a tutti i visitatori che si sono fermati,  la possibilità di fare qualche partita a dama, spesso dando chiarimenti sulle regole e sulle tipologie di gioco, altre volte, mostrando ai visitatori increduli la meraviglia e la complessità della nostra disciplina preferita.

Si ringrazia il CONI per l'opportunità e, personalmente, ringrazio Mirella, Ettore, Giuseppe, Eliezer e Vittore per il grandissimo supporto alla riuscita di questo evento.

Un bel venticinquesimo anniversario, quello della Coppa Città di Verona di dama internazionale. Il primo torneo di spicco del calendario agonistico nazionale, che tradizionalmente si tiene nella città scaligera allo sbocciare della primavera - quest’anno il 26-27 marzo, ha infatti consegnato agli Annali un’edizione al più alto livello tecnico mai registrato.

Dei 47 giocatori ai nastri di partenza, ben 15 provenivano da altri Paesi Europei, con 2 fortissimi Grandi Maestri Internazionali, come il 5 volte Campione del Mondo Alexander Shvartsman, russo, già presente (e vincitore) nel 2019, e l’olandese Ron Heusdens, più volte campione nazionale. Particolare interesse ha suscitato anche la partecipazione del Maestro Internazionale Yuriy Lagoda, ucraino, ma da anni residente in Olanda. In effetti Shvarstman e Lagoda, pur nominalmente cittadini di due Paesi tristemente in guerra tra loro, si trovano nei fatti “dalla stessa della barricata”, perché il buon Alexander, che ha una moglie ucraina (e anche due figlie), risiede in quel Paese da tempo, ed anzi ha dovuto anch’egli riparare in Olanda, con tutta la famiglia, aiutato in ciò dal Circolo di Wageningen, per il quale gioca durante una buona parte dell’anno.

Particolarmente nutrito il gruppo proveniente dalla Lettonia, costituito da 6 giovani, tutti allievi della 10 volte campionessa mondiale femminile Zoja Golubeva, la quale, pur presente, ha preferito non giocare. Per quanto riguarda gli olandesi, oltre ad Heusdens c’erano altri 5 validi giocatori, fra cui il MF Peter van der Stap. Da segnalare anche la partecipazione del MI Jacov Shaus, israeliano.

Il Circolo Damistico Veronese “Enrico Molesini”, guidato dal M° Emanuele Danese, ha dovuto faticare parecchio per reggere l’impatto della sfida organizzativa, che quest’anno si è presentata con dei paletti sempre più alti. Infatti non è ancora venuto meno l’obbligo di attenersi alla normativa di protezione anti-Covid, e, per andare incontro alle aspettative di “alleggerimento” espresse da vari giocatori, si è deciso di utilizzare i separatori in plexiglass al posto delle scomode, e certamente consunte, visiere. Comunque la sede di gara presso il comodo Hotel S. Marco ha offerto ancora una volta un ambiente accogliente e di prestigio. Nuova e benvenuta la sponsorizzazione di AGSM AIM, così come il patrocinio del Comune di Verona, la cui amministrazione è stata rappresentata alla premiazione dall’Assessore allo Sport e Tempo Libero Filippo Rando.

Ha vinto ancora, come previsto, Shvartsman, che ha staccato Heusdens e l’ottimo Loris Milanese, primo della qualificata pattuglia italiana, che comprendeva anche il Campione Italiano Roberto Tovagliaro e uno dei due co-vincitori dell’anno scorso, Daniele Macali. Molto buona la prestazione del giovane savonese Matteo Fortunato che, oltre a portarsi a casa una coppa come primo fra gli Juniores, ha conseguito la promozione a Maestro per superamento della relativa soglia di Capitale Punti ed ha pure vinto nel secondo gruppo “fittizio” di merito, davanti al lettone Vsevolods Mitrevics e all’olandese Andy Damen. Altri premiati: Marco Stipcevich come primo dei Cadetti, Giorgia Senesi come prima dei Mini-Cadetti e la lettone Jelizaveta Zaharova come prima delle donne, davanti alla connazionale Darja Drabova ed a Sofia Pandoldo. Nella terza categoria di merito la terna dei premiati ha visto Eugenio Garista imporsi su Stipcevich e Stefano Valentini, e nel quarto è stato Damiano Anselmi ad aggiudicarsi il rimborso spese più alto, davanti al lettone Aleksejs Pelniks ed a Giuseppe Toscano.

Senza problemi la Direzione di Gara di Stefano Iacono, coadiuvato da Gianpaolo Ciccone e Teresa Zamboni. Alla premiazione il Consigliere Federale Macali ha dato atto al CD Veronese dell’ottima riuscita di questa edizione; come sempre, inoltre, hanno presenziato alla consegna dei premi anche le figlie di Enrico Molesini, il compianto Maestro veronese a cui i damisti veronesi hanno voluto dedicare il Torneo.

Classifica: 1° Alexander Shvartsman p. 11,45.81; 2° Ron Heusdens p. 10,48.79; 3° Loris Alessandro Milanese p. 9,47.65; 4° Yuriy Lagoda p. 9,42.60; 5° Aize Plantinga p. 9,40.53; 6° Peter van der Stap p. 9,39.53; 7° Jacov Shaus p. 8,45.53; 8° Luca Lorusso p. 8,43.54; 9° Matteo Fortunato p. 8,42.42; 10° Jelizaveta Zaharova p. 8,41.46; 11° Vsevolods Mitrevics p. 8,40.44; 12° Andy Damen p. 7,45.48; 13° Daniele Macali p. 7,45.44; 14° Aboubacar Sadikh Diop p. 7,43.41; 15° Roberto Senesi p. 7,39.38; 16° Eusebio Cabral de Brito Matos p. 7,37.38; 17° Nicola Gioffrè p. 7,36.32; 18° Roberto Tovagliaro p. 7,35.35; 19° Eugenio Garista p. 7,35.34; 20° Marco Stipcevich p. 7,25.22; 21° Riccardo Agosti p. 6,40.37; 22° Moreno Manzana p. 6,37.34; 23° Rafael Antonio Rodriguez Peralta p. 6,36.29; 24° Emanuele Danese p. 6,36.28; 25° Stefano Valentini p. 6,36.27; 26° Bert Begeman p. 6,34.22; 27° Daniele Redivo p. 6,33.24; 28° Damiano Anselmi p. 6,27.20; 29° Aleksejs Pelniks p. 5,40.32; 30° Darja Drabova p. 5,37.23; 31° Giuseppe Toscano p. 5,35.25; 32° Daniele Brancaleone p. 5,35.17; 33° Diego Signorini p. 5,32.22; 34° Diego Tranquillini p. 5,32.18; 35° Mattia Brancaleone p. 5,30.21; 36° Renzo Rubele p. 4,37.18; 37° Francesco Militello p. 4,35.16; 38° Andrea Cappadonia p. 4,30.15; 39° Pietro Ros p. 4,29.13; 40° Ludy Brink p. 4,28.10; 41° Sofia Pandolfo p. 4,28.7; 42° Andrea Taviani p. 4,26.12; 43° Elizabete Kolbase p. 4,23.8; 44° Giorgia Senesi p. 3,32.8; 45° Simone Demaria p. 2,22.0; 46° Giovanni Paolo Manghisi (ritirato) p. 2,17.10; 47° Tereze Barbara Graudina p. 0,31.0.

TAGS: , ,

Con la presente si provvede a pubblicare l'elenco degli ammessi ai 40' Campionati Italiani Giovanili e al 5° Campionato Italiano Veterani di dama internazionale che si svolgeranno a Castiglion Fiorentino (AR) dal 1 al 3 aprile 2022. Inoltre si allega il programma della 1^ Tappa dei Tornei della Città dell'Olio che si svolgerà in concomitanza con i Campionati.